MATRIMONIO

MATRIMONIO · 30. maggio 2018
La regola cardine per le donne è evitare il bianco, il colore della sposa: si rischierebbe di rubarle la scena e di attirare l’attenzione su di sé, da evitare. Un altro colore da evitare è il nero. Dopodiché, se gli sposi hanno dato un dress code si dovrebbe seguirlo, in alternativa la partecipazione dovrebbe dare un’indicazione del tipo di matrimonio. Da evitare comunque i colori troppo sgargianti e vivaci perché l’attenzione deve andare agli sposi.

MATRIMONIO · 26. maggio 2018
Per una futura sposa un filo superstiziosa la tradizione consiglia di indossare: qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato, qualcosa di blu. Rispettivamente: il vecchio indica il legame con la famiglia d’origine; il nuovo propizia il futuro della nuova famiglia; il prestato è per attirare a sé la felicità di chi vi presta l’oggetto (dovrà essere una persona felice!); il blu è il simbolo della purezza.

MATRIMONIO · 23. aprile 2018
L'accostare di determinate fiori e foglie creavano i presupposti per una vita che i costumi di allora considearvano felici. Tali erbe erano ricercate principalmente tra quelle officinali ed aromatiche perchè si riteneva che l'influsso benefico di cui erano sature, entrasse nella persona attraverso il profumo. Ed allora maggiore profumo= maggiore fortuna.

MATRIMONIO · 12. aprile 2016
Già..oggi la bomboniere è un oggetto che gli sposi donano ai loro ospiti in segno di riconoscenza per aver partecipato alla loro festa. Ma le prime bomboniere (dal francese bon bon, piccolo dolce) risalgono alla fine del '500 ed erano dei veri capolavori artistici in miniatura: d 'oro, di pietra dura, di cristallo e di smalto. Anche il loro contenuto, piccoli dolci, appunto, era prezioso, perché lo zucchero costava carissimo: veniva importato dalle "Indie", appena scoperte, e quindi solo i più